Thinking

Un nuovo sito per Tangible

Quest’anno siamo diventati maggiorenni, abbiamo pubblicato il nostro primo report d’impatto, siamo ufficialmente una B Corp e da oggi abbiamo pure un nuovo sito web.

Pubblicato il
Presente in
Culture
Il team Tangible durante un brainstorming di progettazione del nuovo sito web

Sulla scia di un anno di cambiamenti come il 2022, anche il nostro sito ha preso una nuova forma e assunto una nuova veste.

Da un po’ aveva iniziato a starci stretto, a mancare nel rappresentarci nel modo più adeguato oltre che a non riuscire a comunicare al meglio i servizi che offriamo, anche perché il linguaggio che usavamo non ha saputo tenere il passo con la loro evoluzione.
Con gli strumenti e i metodi che ormai conosciamo molto bene, abbiamo deciso di approcciare un percorso di riposizionamento, coinvolgendo tutta Tangible e anche i nostri clienti.

Quando abbiamo iniziato a lavorare al redesign del sito, molte erano le cose da affrontare e molti gli obiettivi già in via di definizione, portati a terra anche con il supporto di una nuova funzione marketing, entrata per dare man forte ad un team in costante crescita.

Ma andiamo con ordine.

Antonio e Marco al lavoro sulla progettazione del Frontend e della UI del sito Tangible

Pur non volendo generare un punto di rottura e scegliendo una scia di continuità, modus operandi che aveva contraddistinto la creazione del nostro sito precedente, abbiamo provato a tastare il terreno coi clienti.

L’obiettivo è stato analizzare il livello di comprensibilità del racconto dei nostri servizi. Questa raccolta di feedback è stata per noi di grande supporto e spinta verso la futura definizione della nostra offerta, oltre che di un nuovo modo di raccontarci attraverso termini più accessibili e chiare.

Un racconto, però, per essere più comprensibile, necessita anche di una struttura adeguata.. Questo ci ha portato a rivedere anche l’architettura del sito che, fino a ieri, risultava lacunosa in riferimento agli ultimi tasselli che aiutano oggi a trasmettere l’immagine di Tangible: ristrutturata a livello organizzativo e sostenibile, collaborativa e co-creata da tutti gli stakeholder interni ed esterni.

Abbiamo quindi dato spazio al nostro impegno per il bene comune, mostrando nella sezione Impact tutte le attività e gli sforzi per generare un impatto positivo, per l’azienda, per l’ambiente e la comunità.
Il nostro team e tutto ciò che definisce la nostra cultura aziendale così come il nostro framework di progettazione responsabile, hanno ora una propria pagina dedicata e la giusta visibilità.

Inoltre, grazie alla scelta di una nuova infrastruttura tecnologica e alla paziente revisione della comunicazione, anche la newsletter (che da oggi chiameremo Tracks) ha preso nuova vita, per guidare i lettori verso un’innovazione responsabile.

Alcune schermate e componenti del nuovo sito di Tangible

Ça va sans dire, con una nuova struttura e un nuovo tono di voce, anche il nostro aspetto è cambiato.
Un brand workshop ha supportato questa evoluzione nella continuità. Sfondi bianchi caratterizzano le pagine, accompagnate da una tipografia studiata per una chiara leggibilità e fotografie del team al lavoro hanno come obiettivo quello di trasmettere la nostra umanità, il divertimento e il colore di Tangible, accompagnato da immagini dei nostri progetti.

In conclusione, siccome non possiamo predicare bene e razzolare male, una totale conformità del sito ai parametri di accessibilità di livello AA e, in alcune pagine, di livello AAA è stata non solo la diretta conseguenza, ma l’obiettivo di questa progettazione curata e non poco travagliata.

Il punteggio in termini di Accessibilità del nuovo sito di Tangible - fonte: Siteimprove
fonte: Siteimprove
“Non sempre cambiare equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna cambiare.”
Winston Churchill

Leggi anche