Foto di Matilena Dagres
Matilena Dagres Marketing & Communication Manager

Come nel design, anche nel marketing e nella comunicazione si progetta per -e con- le persone. Credo nel potere dei dati e nel guizzo dell'intuito per tracciare strategie di valore. Ahimè, per me il funnel è probabilistico e un po’ paradossale, come il gatto di Schrödinger.

Definirei esplorativo il decennio professionale dopo la maggiore età e di consolidamento il successivo (gli -enta non sono ancora conclusi, eh!).

Ho spaziato con le esperienze - anche riorientando le mie decisioni - restando sempre coerente a un frame professionale chiaro e definito. Puntini che uniti oggi tra loro mi restituiscono una mappa di competenze e sensibilità per orientarmi in un ambito sconfinato come quello del marketing e della comunicazione.

Se fossi rimasta alle scelte dei miei diciotto anni, oggi sarei una giornalista e forse parlerei di sport o di storia (lo faccio comunque, ma non per lavoro). Al digitale preferirei i manoscritti e a sentir parlare di archetipi penserei a uno stemma codicum.

Ho mosso i primi passi con qualche radiocronaca e tabellini dai campi di calcio, mentre frequentavo Lettere. Ho collaborato allo sviluppo di una web-tv di campus e con il canale televisivo istituzionale dell’Università per documentare iniziative accademiche e ludiche. Riprese, montaggio e tante interviste, spesso improvvisate. La più difficile? Quella a Dario Fo. Pensavo che qualunque domanda non sarebbe stata abbastanza intelligente.

A ventiquattro anni circa approdo in una cooperativa farmaceutica - in area Marketing. Mi dedico a un progetto di network di farmacie affiliate, con coordinamento delle attività nei punti vendita. Tutte le iniziative erano progettate per mettere al centro i servizi e la salute delle persone: mi suona particolarmente familiare oggi.

Dopo più di tre anni decido di cogliere un'opportunità per trascorrere sei mesi all'estero. Ecco, avrei potuto scegliere meglio dove. Una bella esperienza a contatto con le Istituzioni Europee, ma Bruxelles non era per me la città dove restare. L’amore per la lingua francese mi avrebbe dovuto guidare à Paris.

Festeggio il mio rientro studiando ancora: sentiment analysis, semiotica, web reputation. Capìtolo anche io al digital.

Con queste parole chiave mi troverà su LinkedIn la mia ex responsabile e oggi cara amica. Mi divido tra la sede di un’agenzia di comunicazione pubblica e integrata con vocazione europea in Abruzzo (è qui che sono nata e cresciuta), e il co-working a Bologna (è qui che abito) delle Serre dei Giardini Margherita. Lavoro come Qualitative Researcher, muovendomi tra analisi dei sistemi e dei linguaggi di comunicazione, ricerca e osservazione delle tendenze e dei modelli culturali in evoluzione, supporto alla definizione di concept creativi.

Circa un anno e mezzo dopo inizia la mia lunga avventura in un'agenzia digitale indipendente top player in Italia, prima in area content e creative e poi come Account Manager. Ho coordinato diversi progetti con approccio strategico e consulenziale, contribuendo alla loro crescita e acquisendo anche abilità di Project Management. Mi sono relazionata con clienti di diverse Industry e team di lavoro eterogenei: UX, Marketing Technology, SEO, Digital Analytics, Adv, Content. Trascorrono così quattro e anni e mezzo a cui devo molto.

Io e Tangible ci incontriamo. Troppe le affinità per non sceglierci. E così eccomi qui, con il mio nuovo cappello di Marketing e Communication Manager. Per scrivere insieme un nuovo capitolo, far conoscere fuori tutte le cose belle che facciamo e pensare insieme a tutte quelle ancora da fare.

 

“δεν μπιραζει": il mio inno alla leggerezza è nel dna (per metà) greco

Riempirei la casa di Lego e di fiori.
Se avessi un gatto, lo chiamerei Spritz.
Sono affascinata dalla fisica quantistica e dall’arte contemporanea. Proponetemi una crepe al caramello salato e partiremo col piede giusto. Sono mamma di un figlio meraviglioso, che a otto anni è più saggio di me.

A queste coordinate si ritrovano i miei pensieri, all'ombra di un platano:
N 37° 33’ 58’’
E 22° 47’ 47’’



Domande?